Pranoterapia e Bioenergetica

La Pranoterapia trova le sue origini nella Bioenergetica.

La Bioenergetica, in termini scientifici, studia tutti i processi attraverso cui le cellule utilizzano, immagazzinano e scambiano energia. È un’area che prevede lo studio di processi cellulari, quali ad esempio la respirazione cellulare, e di molti altri processi metabolici che possono portare alla produzione e utilizzazione di energia.

Da questo possiamo affermare che ogni organismo vivente che respira produce energia, Bioenergia. Anche l’uomo produce Bioenergia ed è quindi dotato di un campo bioenergetico personale.

Quando due persone si trovano vicine il loro campi bioenergetici interagiscono: da qui nasce la Pranoterapia, uno scambio di bioenergia tra operatore e fruitore. Lo scambio avviene attraverso i campi elettromagnetici personali che si proiettano oltre il corpo materiale, non è necessario perciò il contatto fisico.

La Pranoterapia interviene laddove c’è uno squilibrio energetico nel corpo. Serve a ricreare o a rivitalizzare l’energia curativa propria di ogni essere vivente, dando al corpo umano la possibilità di reagire alla malattia e aiutarlo così a guarire, supportando il sistema immunitario a ristabilire l’omeostasi.